giovedì 15 gennaio 2015

Pizza senza impasto con esubero di lievito madre



Anno nuovo, passione "vecchia", rinnovata però!
Io cerco ancora il venditore di ore...a me le mie non bastano mai e se la verità è che con la vecchiaia :D i movimenti sono più lenti, la buona volontà di fare tutto prima di stendersi a letto è in crescita !

Chi mi conosce lo sa...
La mia passione per i lievitati salati è infinita.
Dopo anni di lavoro per bicipiti, tricipiti,pettorali e anche addominali, con un impasto e l'altro è arrivata quasi un anno fa l'impastatrice...Ha in larga parte ridotto la forza delle braccia, ma non del tutto.
Da due giorni la sperimentazione, invece, della pizza senza impasto!
Ispiratrice, manco a dirlo, Paoletta del blog di Anica e Cannella che non ha sicuramente bisogno della mia pubblicità.

Io ho apportato la mia solita modifica con il lievito madre, in esubero.
Non credo di aver rispettato alcuna proporzione...ma conta se il risultato è stato OTTIMO?!??

Io avevo il mio solito esubero (100g di lievito da NON rinfrescare) ed è finito dentro la ciotola in un movimento velocisssssssssssimo e sopratutto efficace.




Per l'impasto

400g di farina 0

300g di acqua
100g di lievito madre (esubero)
1 cucchiaio di olio evo
5 g di sale

Ho sciolto il lievito madre questa volta in una parte dell'acqua dentro la ciotola. Ho versato la farina setacciata, l'acqua tutta insieme, il sale e l'olio.
Con un movimento veloceeeeeeeeeee e vorticoso ho mescolato il tutto senza renderlo particolarmente omogeneo. Ricoperto con pellicola e messa in frigo 24 ore.
Il giorno dopo, tirata fuori lasciata a temperatura ambiente per due ore circa e procedere con le pieghe come insegna il Maestro :)
Ancora riposo per me 1 oretta circa ed in forno (preriscaldato al massimo) a 220°.


venerdì 26 dicembre 2014

Cocktail di gamberi


Cocktail di gamberi
ed il compli-blog in arrivo
.
Nel rimpianto di una vita finora vissuta senza "pericolosi slanci", c'è la consapevolezza che tutto possa ancora avvenire...  .

All'alba del prossimo compleanno del Blog, esattamente la notte di Capodanno, questo è l'augurio che faccio a me e che rivolgo a chi mi segue ancora in silenzio o esprimendo in qualsiasi modo l'approvazione per quello che porto avanti.
Un progetto nel quale condivido energia e me ne restituisce altrettanta.
Lascio una proposta che potrebbe allietare il cenone della fine dell'anno.
Il cocktail di gamberi in una versione arricchita, suggerita dalla lettura dell'ultimo numero dell'amatissimo Jamie, con opportune modifiche perché il gusto fosse apprezzato anche dai palati "più giovani" degli ospiti in casa.

                         Buona fine dell'anno. Ci ritroveremo nel 2015 con tanti nuovi sorrisi :)












 Ingredienti
500gr gamberetti sgusciati
400gr salsiccia di maiale senza pelle
1 peperone rosso tritato finemente
mollica di pane fresco
1/2  mazzetto di aneto (solo le foglie)
1/2 mazzetto di coriandolo (solo le foglie)
paprika dolce
1/4 di cipolla tritata finemente
1 cespo di lattuga iceberg affettata finemente
3 pomodori a grappolo, senza semi e tritati
6 cucchiai di maionese
2 cucchiai di yogurt magro
3 cucchiai di ketchup
1 spruzzata di tabasco
scorza di 1/2 limone
succo di 1/4 di limone


Fare imbiondire l'aglio in una padella con poco olio a fuoco medio, aggiungere i gamberi e lasciar cuocere per 5 minuti circa. Unire l'aneto ed il coriandolo e mettere da parte .
Spellare la salsiccia e rosolare nella stessa padella con uno spicchio d'aglio e dell'olio in aggiunta. Schiacciare con una forchetta, rosolare e metà cottura aggiungere la mollica di pane ed una volta dorato trasferire in altro piatto.

Nella padella usata aggiungere il pepe di cayenna e la paprika lasciando scaldare per 30 secondi a fiamma alta.
Unire il peperone e la cipolla e lasciar immorbidire le verdure.
Preparare la salsa cocktail amalgamando insieme tutti gli ingredienti dalla maionese al succo di limone. Tenere in frigo.
Sul fondo delle coppe da usare disporre la lattuga e tutti gli elementi a strati, aggiungendo la salsa cocktail in quantità genereose.
Aggiungere coriandolo e aneto per decorare.



lunedì 8 dicembre 2014

Brioche con esubero di pasta madre gusto cappuccino


Questa è la risposta che potranno leggere tutti gli amici che ripetono:
"Sì, ma io con tutto questo lievito madre non so che farne.
Passamelo tu che facciamo prima"
Ecco...finita l'era delle piadine, grissini ecc ecc.. con l'esubero ci facciamo qualcosa di dolce
e si comincia dalla colazione.